Fatturazione elettronica

Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia dovranno essere emesse sotto forma di FATTURA ELETTRONICA. Sono esonerati dall’obbligo di emissione della fattura elettronica solo gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” (di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111) e quelli che rientrano nel cosiddetto “regime forfettario” (di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190).

La fattura elettronica non è altro che un file XML, compilato secondo le specifiche fornite dall’Agenzia delle Entrate, con tutti i dati che normalmente si trovano nella fattura cartacea. Questo file deve essere inoltrato tramite PEC, Sito web, App, Web services o FTP al Sistema di Interscambio (SDI).

Screenshot at Oct 02 16-08-04.png

Il compito di DATOS Gestione Affitti, in questo ambito, è di generare un file XML conforme da inoltrare al SDI. Attualmente questa generazione avviene per le fatture degli affitti per conto di locatori società immobiliari (tipologia di versione Premium), basta spuntare che il conduttore è soggetto a fatturazione elettronica. Se il conduttore ha un “codice destinatario” allora viene inserito nel campo evidenziato, altrimenti si inserisce 0000000 (7 zeri) e si indica un indirizzo PEC in modo tale che il SDI invii la fattura al destinatario. Nel caso il destinatario non abbia un codice destinatario o una PEC, oppure fallisca l’invio da parte del SDI allora dovete inoltrare voi la fattura al destinatario. A partire del 1/1/2019 non ci sarà più questa spunta in quanto ci sarà l’obbligo nel confronto di tutti e si potranno generare i file XML per le fatture proprie del gestore (es: competenze, mediazione, ecc. – tipologia di versione Master e Premium)

02-10-2018 16-02-31.png02-10-2018 16-03-19.png

Tenete con inoltre che la seguente opzione di tipo emissione fattura (Una soltanto intestata a tutti i conduttori) rimarrà per ragioni storiche e di stampa della fattura cartacea ma non ha alcun senso per la fattura elettronica, in quanto le specifiche impediscono di inserire più di un Cessionario/Committente.

07-12-2018 17-42-36.png

L’inoltro al SDI del file XML della fattura è una operazione che deve fare l’utente. Il servizio di fatturazione elettronica dell’Agenzia delle Entrate permette benissimo di inoltrare, sia i singoli file XML sia i file ZIP generati da noi con le fatture raggruppate. La conservazione sostitutiva è un servizio gratuito del sito dell’Agenzia delle Entrate (da richiedere).

Screenshot at Oct 23 12-00-49.png

Screenshot at Oct 23 12-01-18.png

Screenshot at Oct 23 12-02-04.png

Screenshot at Oct 23 12-02-41.png

Screenshot at Oct 23 12-03-02.png

Il Sistema di Interscambio prevede anche l’esistenza di intermediari che fanno l’inoltro, la firma digitale (non obbligatoria), la conservazione sostitutiva e che tengono traccia dello stato presso il SDI. Esempi di intermediari sono: Aruba con DocFly Fatturazione Elettronica, Teamsystem con Agyo, ecc.

Screenshot at Oct 02 16-16-38.png

Gli interventi ulteriori che prevediamo, entro il 1/1/2019, da implementare nel programma per facilitare la gestione della fatturazione elettronica sono:

  • Generazione file XML delle fatture proprie del gestore patrimoniale.
  • Stato dell’inoltro della fattura con note associate.
  • Scadenzario delle fatture generate sulla base dello stato sopracitato.
  • Possibilità dal sopracitato Scadenzario di inviare la fattura (XML e/o PDF) con altri mezzi al destinatario, nel caso il SDI non riesca.
  • Possibilità di emettere “fatture proprie” (al di fuori degli affitti) per i locatori.

Altri interventi di cui non abbiamo una data certa ma che stiamo valutando attentamente sono:

  • Generazione di un elenco di bolli virtuali dovuti per fatture e conseguente stampa del modello F24 per il pagamento.
  • Invio dei file XML al SDI o agli intermediari, direttamente dalla finestra d’emissione.
  • Importazione dei file XML contenente delle fatture passive nel nostro attuale elenco delle Fatture fornitori.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...